3D Photo Survey

Ottieni i modelli 3D delle tue infrastrutture di rete direttamente con lo smartphone

Le reti in digitale direttamente con lo smartphone: scopri tutti i vantaggi della rilevazione speditiva degli scavi e dei sottoservizi!

Con l’app 3D Photo Survey ottieni facilmente il modello 3D e le ortofoto delle tue infrastrutture di rete grazie alle sole immagini acquisite con lo smartphone! I modelli elaborati sono ad elevata fedeltà, di precisione centimetrica, già georeferenziati e orientati, pronti per molteplici usi.

Previous slide
Next slide

Rilevazione speditiva degli scavi

Grazie allo smartphone equipaggiato con il GPS di precisione, si potrà facilmente ottenere il modello 3D dello scavo e dei sottoservizi. Sarà sufficiente “scansionare” lo scavo con lo smartphone dotato di 3D Photo Survey.

Sopralluoghi virtuali dall'ufficio e consuntivazioni

Con 3D Photo Survey si potranno effettuare sopralluoghi sulle infrastrutture di rete senza muoversi dall’ufficio. Come? I modelli tridimensionali dei sottoservizi acquisiti da Next in fase di scavo e posa sono automaticamente disponibili nel GIS aziendale, e permettono al back office di operare in autonomia, senza inviare personale sul posto.

Sopralluoghi sul posto in realtà aumentata

Con 3D Photo Survey, tramite lo smartphone, gli ologrammi delle infrastrutture di rete vengono sovraimposti in realtà aumentata al piano viabile, con precisione centimetrica. A scavo chiuso, in caso di sopralluoghi, scavi e interventi, il personale sul posto potrà rilocalizzare in realtà aumentata, con esattezza, i sottoservizi, e intervenire a colpo sicuro, riducendo il rischio di danni alle persone e alle infrastrutture.

Questa funzionalità è in fase di sviluppo. Il rilascio è previsto per il secondo semestre del 2024.

Modelli digitali delle reti

I modelli 3D acquisiti grazie a 3D Photo Survey sono precisi, ad alta fedeltà, georeferenziati e orientati, e sono una risorsa preziosa per svolgere al meglio le attività di monitoraggio, simulazione e ottimizzazione delle infrastrutture di rete.

Cartografia dei sottoservizi

Una volta che i tecnici hanno rilevato i sottoservizi e apposte le tracce con lo spray, si potrà “scansionare” con lo smartphone l’area di interesse. Sulla base di questa scansione il sistema genererà  automaticamente il modello 3D  del piano stradale e anche le relative “ortofoto” ad altissimo dettaglio, riportanti le tracce fatte con lo spray. Le ortofoto così elaborate saranno disponibili nel portale web Arcoda Work, e potranno essere sfruttate come riferimento visivo per cartografare con precisione le reti.

Elaborazione automatica di ortofoto ad altissimo dettaglio

Grazie alle immagini acquisite con 3D Photo Survey, si ottengono automaticamente delle “ortofoto” a un dettaglio talmente elevato da poter essere utilizzate come riferimento per misurazioni di precisione centimetrica. Stando comodamente seduti alla propria scrivania sarà così possibile effettuare misurazioni e tracciare percorsi utilizzando come riferimento le ortofoto generate dal sistema.

Produzione delle mappe a supporto di chi si occuperà dei lavori di scavo

Evita le misure sul posto! Con 3D Photo Survey si scansiona con lo smartphone il sito di interesse e si ottiene facilmente il modello 3D – preciso e realistico – del piano stradale, comprensivo della tracciatura fatta con lo spray nella fase di rilievo dei sottoservizi. Importando il modello in un CAD si potrà usarlo come riferimento per disegnare con precisione le mappe digitali che riportano le tracce effettuate sull’asfalto, agevolando chi si occuperà degli scavi. L’acquisizione del modello 3D è molto semplice e non richiede addestramento particolare o nozioni tecniche specifiche. Potrà quindi essere effettuato anche da personale di cantiere!

Rendicontazione dei ripristini

3D Photo Survey permette di effettuare direttamente con lo smartphone un rilievo del ripristino provvisorio e di quello definitivo, senza compiere misurazioni sul posto. Una volta effettuato il rilievo, grazie ai modelli digitali acquisiti e resi disponibili nel sistema, il back office potrà effettuare in autonomia le misurazioni delle aree ripristinate.